Google App 3.0 attiva Assistant anche su altri dispositivi Android TV (download apk)

L’arrivo di Google Assistant su Android TV grazie al nuovo aggiornamento per NVIDIA Shield TV ha portato con sé anche la nuova versione 3.0 di Google App per Android TV, servizio di ricerca ottimizzato per gli schermi di grandi dimensioni.

Grazie al lavoro di Android Police, l’apk dell’app è stato estratto dal firmware di Shield TV ed è ora installabile anche su altri dispositivi. Ci sono però dei limiti da rispettare, perché il file apk si riferisce solo alla versione Arm, dunque è installabile solo su box TV o televisori dotati di questa architettura.

Inoltre, ci sono ancora problemi che riguardano le funzionalità di ricerca: il cursore rimane bloccato nel box di ricerca, quindi tale funzione è disponibile solo con i comandi vocali. Dunque, se non avete un microfono per gestire il vostro sistema Android TV, vi sconsigliamo di installare questa nuova versione dell’app.

LEGGI ANCHE: Philips ha una Android TV 4K da 65” OLED

A quanto pare, i malfunzionamenti o le stranezze dell’app installata su altri dispositivi non sono pochi, ma sembra che Assistant riesca a girare bene su televisori Bravia e su Xiaomi Mi Box. Se avete un dispositivo con Android TV e volete provare la nuova versione di Google App, potete scaricarla dal seguente link.

Download Google app per Android TV 3.0.0.169638836 (APKMirror)

L’articolo Google App 3.0 attiva Assistant anche su altri dispositivi Android TV (download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

L’app di Google Home si prepara all’evento di domani con un’interfaccia rinnovata (foto e download apk)

I preparativi per il lancio dei nuovi Pixel 2 e del resto della gamma Google sono ormai ben avviati, ed anche le relative app di gestione di questi prodotti stanno iniziando a mostrare le prime novità. Tra queste spicca l’app di Google Home, che grazie al nuovo aggiornamento ha completamente cambiato faccia.

La nuova versione 1.25.81.13 ha portato con sé una nuova animazione all’apertura dell’app e un’interfaccia rinnovata, che ora presenta due tab nella larga barra inferiore.

Il primo è il tab “discover“, dove sono raccolte tutte le possibilità offerte dal servizio e dove trovano posto le card dedicate alla gestione dei contenuti multimediali o della attività relative ai dispositivi collegati. In particolare, anche la card della riproduzione attuale è stata rinnovata, e presenta ora un controllo per il volume circolare e nuovi pulsanti.

L’altro tab si chiama “browse“, e propone suggerimenti sui contenuti da vedere o ascoltare grazie alla piattaforma Home, integrandosi con i vari servizi Google Play o altre app di terze parti, come Spotify o Netflix.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 2 in Italia forse solo in versione XL

Se volete provare le novità di questa nuova versione di Google Home, non vi resta che scaricare l’app gratuitamente dai link che trovate di seguito.

Download Google Home 1.25.81.13 (APKMirror)

L’articolo L’app di Google Home si prepara all’evento di domani con un’interfaccia rinnovata (foto e download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Oh She Glows è l’app della settimana sul Play Store: ricette sane a soli 0,10€

Riparte puntualmente la promozione della settimana sul Play Store, offerta che offre un’app e un gioco al prezzo scontato di soli 0,10€ a tutti gli utenti Android. Per adesso non è ancora stato identificato il gioco in promozione, ma per quanto riguarda l’app le idee sono invece chiarissime: è fatta apposta per i vegani!

Oh She Glows

Se siete amanti dei vegetali e volete qualche idea in più sulle vostre prossime ricette, l’app del blog di Angela Liddon è esattamente quello che state cercando. Le ricette proposte sono buone e sane, e faranno di certo la felicità dei lettori più attenti all’alimentazione o quelli con particolari intolleranze. Purtroppo si tratta di un servizio in lingua inglese, senza traduzione in italiano. Se questo non vi spaventa, trovate qui di seguito il link per il download a soli 10 centesimi di euro.

LEGGI ANCHE: Clipboard gratis e cruciverba in sconto

Come detto, non sappiamo ancora quale sia il gioco della settimana in promozione, ma aggiorneremo quest’articolo non appena avremo sue notizie.

L’articolo Oh She Glows è l’app della settimana sul Play Store: ricette sane a soli 0,10€ sembra essere il primo su AndroidWorld.

Chiedete consiglio ai vostri follower su Instagram con i nuovi sondaggi nelle Storie (foto)

La nuova funzione delle Storie di Instagram è già un successo annunciato, perché va a toccare un aspetto fondamentale dei social network: le opinioni degli utenti. Grazie ad un nuovo adesivo interattivo, sarà possibile avviare un sondaggio nelle proprie Storie, permettendo ai propri follower di esprimere il loro pensiero tra le due opzioni in ballottaggio.

Per utilizzare questa speciale novità, basterà inserire l’apposito sticker su una foto o un video nella nostra Storia, scrivendo la domanda e le due possibilità di scelta. Il sondaggio si aggiornerà in tempo reale, mostrando non solo il contatore dei voti ma anche quale scelta abbia selezionato ogni singolo votante.

Come sempre trattandosi di Storie, il sondaggio e le relative informazioni raccolte spariranno dopo 24 ore dalla pubblicazione del contenuto, dunque dovrete essere ben attenti al tempismo se vorrete sapere le risposte ottenute.

LEGGI ANCHE: Instagram vuole rendervi buffi durante le dirette

Oltre a questo, ci sono anche altre interessanti novità per quanto riguarda gli strumenti creativi della funzione Storie. Sono stati aggiunti, infatti, un nuovo selezionatore dei colori – simile al “contagocce” presente in molti editor grafici – per testo e pennelli, ed anche uno strumento per allineare adesivi e testi su immagini e video – quest’ultimo disponibile solo su iOS per il momento.

Le novità descritte sono già in arrivo grazie alla nuova versione 16 dell’app per Android e iOS. Se non l’avete ancora fatto, potete installare Instagram sul vostro dispositivo tramite i badge che trovate di seguito.

L’articolo Chiedete consiglio ai vostri follower su Instagram con i nuovi sondaggi nelle Storie (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Il primo episodio di Batman – The Telltale Series diventa gratuito su iOS (Aggiornato: anche su Android)

A quasi un anno dalla pubblicazione su App Store, il primo episodio di Batman – The Telltale Series diventa gratuito per tutti gli utenti iOS. Ma le buone notizie non finiscono qui!

Telltale ha, infatti, annunciato anche un nuovo aggiornamento del gioco, che permetterà di aumentare le prestazioni su molti modelli di iPhone e iPad, per godere di un’esperienza di gioco fluida ed appagante anche sui dispositivi della mela meno recenti.

Ricordiamo che i restanti epidosi del gioco non sono gratuiti, ma possono essere acquistati – in soluzione unica o singolarmente – all’interno del gioco stesso.

LEGGI ANCHE: Tekken per Android e iOS avrà il multiplayer in locale

Se volete vestire i panni del Cavaliere Oscuro per correre a difendere Gotham City, quello che dovete fare è scaricare gratuitamente il gioco, tramite il link che trovate di seguito.

Aggiornamento3-10-2017 ore 17.00

Dopo iOS, anche su Android il primo capitolo di Batman – The Telltale Series è diventato gratuito: potete scaricarlo subito dal badge qui sotto.

L’articolo Il primo episodio di Batman – The Telltale Series diventa gratuito su iOS (Aggiornato: anche su Android) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Now ha cambiato voce: adesso ci risponde come un distinto signore!

Le novità per le app Google non mancano mai, e nemmeno la ricerca vocale di Google Now può sfuggire a questa regola. E così, quasi a sopresa, alcuni utenti si sono accorti che la voce della sintesi vocale del servizio è cambiata: facendo una domanda a voce, la risposta non proviene più da una dolce donzella, ma da un lui che ha tutta l’impressione di essere un distinto signore di mezz’età.

Scherzi a parte, la novità è reale, e abbiamo potuto provarla anche sui nostri dispositivi. Sembra che il servizio di ricerca abbia deciso di adottare una voce maschile per la sintesi delle risposte, che dovrebbe ora essere quella predefinita per il servizio.

LEGGI ANCHE: Google Maps si aggiorna in beta

Al momento, infatti, non ci risultano nuove opzioni nelle impostazioni dell’app Google che ci consentano di cambiare la voce di sintesi e di scegliere quella che preferiamo. Dunque, sembra non ci sia nulla da fare per tutti i nostalgici della signorina udita in precedenza, almeno finché Google non apporterà ulteriori novità.

Ringraziamo Mauro e Giuseppe per la segnalazione

L’articolo Google Now ha cambiato voce: adesso ci risponde come un distinto signore! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Huawei Mate 10 potrebbe integrare riconoscimento oggetti e filtro make-up (foto)

Il nuovo Huawei Mate 10 è ormai in rampa di lancio, con la presentazione ufficiale prevista tra poco più di due settimane, ma già si susseguono a ritmo incalzante le possibili novità del top gamma Huawei.

Grazie ad una versione di preproduzione del firmware che dovrebbe montare Mate 10, il noto portale XDA è riuscito a scovare due delle funzioni più interessanti che potrebbero essere abilitate sullo smartphone, grazie alla nuova versione del sistema EMUI.

La prima ha a che fare con il tanto atteso nuovo sistema di intelligenza artificiale integrato sul dispositivo, aiutato anche dal SoC Kirin 970: stiamo parlando del riconoscimento degli oggetti nelle immagini scattate, funzione simile a quella proposta da Google Lens. Il software sarebbe in grado di categorizzare gli elementi mostrati nelle foto, riconoscendo se si tratta di spiagge, tramonti, cibo, fiori, neve, testo o altro ancora.

La seconda novità, invece, è dedicata al mondo femminile, e permetterà alle donne di ogni età di avere un’anteprima del proprio make-up, semplicemente inquadrandosi con la fotocamera frontale e scegliendo i filtri proposti. Si tratta di una funzione simile a tante app di terze parti già presenti sul Play Store, ma è probabile che, sempre grazie all’AI e al software intelligente, Huawei possa portarla su livelli ancora mai raggiunti.

LEGGI ANCHE: Huawei Mate 10: spuntano i prezzi

Non è ancora chiaro se tali funzioni saranno già disponibili al lancio, ma per scoprirlo non bisognerà attendere ancora molto: appuntamento fissato per il prossimo 16 ottobre, quando scopriremo tutti i dettagli sul nuovo Mate 10 e sulle sue tante novità.

L’articolo Huawei Mate 10 potrebbe integrare riconoscimento oggetti e filtro make-up (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Tante app e giochi gratis o in sconto appena prima del week-end: ecco la lista!

Se non sapete ancora come svoltare il venerdì sera, il Play Store corre in vostro soccorso e fornisce una lunga lista di app e giochi in sconto per tutti i gusti. Ma state attenti, perché si tratta di offerte a tempo, dunque potrebbero finire a brevissimo.

Nell’elenco proposto di seguito potrete trovare un vasto assortimento di applicazioni e giochi per Android, molte delle quali con prezzi molto minori rispetto al solito o addirittura completamente gratuite. Le categorie rappresentate sono davvero tante, con app dedicate alla fotocamera, utility di ogni genere e una ricca varietà di icon pack.

App e Giochi gratis

App

 Giochi

Icon pack e personalizzazione

Sconti

App

Giochi

Icon pack e personalizzazione

Altro

L’articolo Tante app e giochi gratis o in sconto appena prima del week-end: ecco la lista! sembra essere il primo su AndroidWorld.

LG G3, G4, G4 Stylus e G Stylo non riceveranno più aggiornamenti di sicurezza

È arrivata l’ora di dire addio agli aggiornamenti per tutti i possessori di LG G3, G4, G4 Stylus e G Stylo. L’azienda coreana, infatti, ha confermato il termine del periodo di supporto ufficiale per questi dispositivi, che dunque non riceveranno più nuovi firmware con patch di sicurezza aggiornate.

Il bollettino pubblicato da LG informa anche che i seguenti smartphone continueranno sicuramente a ricevere nuovi aggiornamenti di sicurezza nei prossimi mesi: G5, G6, V10, V20, V30, Q6, Q8, X300, X400, X500, X cam.

LEGGI ANCHE: Aggiornamenti LG

La fine del supporto agli aggiornamenti per i dispositivi meno recenti è una prassi ormai consolidata, dunque la mossa del produttore coreano non stupisce più di tanto. Se avete uno dei terminali citati all’inizio e volete comunque aggiornarlo con nuove versioni del sistema, ricordate che il modding è vostro amico.

L’articolo LG G3, G4, G4 Stylus e G Stylo non riceveranno più aggiornamenti di sicurezza sembra essere il primo su AndroidWorld.

WhatsApp dovrebbe usare i server di Facebook entro fine anno, ma non ve ne accorgerete

Il primo rumor era già comparso qualche settimana fa sull’account twitter di WABetaInfo, ma oggi è arrivata una nuova conferma anche dalla CNBC, la quale ha riportato le rivelazioni di una fonte attendibile.

Entro la fine dell’anno, l’infrastruttura di WhatsApp potrebbe traslocare dai server della IBM a quelli di Facebook, società proprietaria del servizio di messaggistica dal 2014. Questo trasferimento permetterà a WhatsApp di risparmiare una cifra di circa 2 milioni di dollari al mese, ovvero il prezzo finora pagato per l’affitto dei server IBM.

Cosa significherà questo per gli utenti? Probabilmente nulla, visto che riguarda solo un aspetto tecnico del servizio e non le sue funzionalità, ed è probabile che la maggior parte non noterà alcuna differenza rispetto al passato.

LEGGI ANCHE: Come installare WhatsApp sui vostri smartphone

Già in passato c’erano state polemiche sulle relazioni tra Facebook e WhatsApp, soprattutto riguardo allo scambio di dati tra i due servizi, ma per quanto ne sappiamo finora anche questo aspetto dovrebbe rimanere immutato. I due social a breve condivideranno la stessa infrastruttura, ma rimaranno comunque due entità distinte e separate.

L’articolo WhatsApp dovrebbe usare i server di Facebook entro fine anno, ma non ve ne accorgerete sembra essere il primo su AndroidWorld.