L’ultimo aggiornamento della galleria Samsung vi permette finalmente di nascondere gli album

Samsung ha aggiornato la sua app per la galleria predefinita (versione 5.3.15.306), aggiungendo una funzione che per la verità è una cosa disponibile da tempo su altri servizi. Parliamo della possibilità di nascondere un album.

La funzione è molto semplice da usare. Basterà aprire la galleria nella scheda Album, premere in alto a destra sui tre pallini verticali e selezionare Nascondi album nel menu. A questo punto dovrete selezionare gli album che volete non vengano mostrati (Camera, Schermate, Download e Pictures non possono essere nascosti), e premere il alto a destra sul tasto “nascondi”. Attendete pochi secondi, e gli album saranno scomparsi dalla galleria.

Questo non significa che siano stati cancellati, ma solo che adesso sono “invisibili”. Per tornare a visualizzarli, dovrete ripetere la medesima procedura appena descritta, andando questa volta a deselezionarli dall’elenco. Facile, veloce, efficace: perché non c’era già?

L’articolo L’ultimo aggiornamento della galleria Samsung vi permette finalmente di nascondere gli album sembra essere il primo su AndroidWorld.

ePRICE Black Hour: ogni giorno, per un’ora, 60 prodotti costano solo 0,99 centesimi!

In preparazione al Black Friday, ePRICE lancia la Black Hour, una promozione che premierà i più veloci tra i suoi clienti. Ma come funziona?

Dal 6 al 23 novembre, dalle ore 6 del mattino e fino alla mezzzanotte di ogni giorno, troverete 30 prodotti con sconti fino al 70% su questa pagina. Ma non finisce qui. Per un’ora al giorno infatti, 60 pezzi scelti fra i prodotti in promozione costeranno solo 0,99€. Nel corso di questa fatidica ora, a turno, vari degli articoli presenti nella pagina saranno offerti infatti a 99 centesimi.

LEGGI ANCHE: Quando è il Black Friday? | Amazon si prepara al Black Friday

Ovviamente l’inizio della Black Hour cambierà ogni giorno e non sarà reso noto in anticipo, ma registrandovi alla newsletter, scaricando l’app (Android / iOS) e attivando le notifiche, e seguendo la pagina Facebook di ePRICE, potreste anticipare gli altri.

Sì perché ciascun utente potrà acquistare al massimo 1 prodotto al giorno a 99 centesimi. E se un altro acquirente concluderà l’ordine prima di voi e le scorte finiranno, verrete avvisati che il prezzo del prodotto è tornato ad ad essere quello precedente. Una vera corsa contro il tempo insomma!

Date quindi un’occhiata alle offerte di oggi, sponsorizzate da Samsung: la Black Hour non dovrebbe ancora essere passata!

L’articolo ePRICE Black Hour: ogni giorno, per un’ora, 60 prodotti costano solo 0,99 centesimi! sembra essere il primo su AndroidWorld.

Smartphone, speaker, ZenWatch 3 e microSD: ecco cosa comprare oggi su Amazon

Nuova settimana, nuovo giro di offerte per Amazon, in attesa del “botto” col Black Friday a fine mese. Amazon si sta infatti già preparando alla giornata di super-sconti, ma per adesso continuano le ordinarie promozioni che ci tengono compagnia un po’ tutto l’anno.

Quest’oggi vi proponiamo in particolare

Migliori offerte Amazon lunedì 6 novembre 2017






Marshall Stanmore

256.94€


Nota: se il prezzo dovesse differire da quello indicato nell’articolo è a causa del fatto che i pezzi in promozione sono esauriti o l’offerta a tempo scaduta.

L’articolo Smartphone, speaker, ZenWatch 3 e microSD: ecco cosa comprare oggi su Amazon sembra essere il primo su AndroidWorld.

Anteprima Razer Phone: unboxing e prime impressioni (foto e video)

A margine della presentazione di Razer Phone abbiamo subito voluto spacchettare il primo smartphone Android dell’azienda. E dobbiamo dire che Razer Phone si presenta molto bene. La confezione è ampia e ben “compartimentata”, anche se purtroppo non sono inclusi gli auricolari. C’è però un adattatore da Type-C a jack audio, perché lo smartphone ne è privo. Vi concediamo un minuto di silenzio per la sua assenza.

Impossibile dire al volo se il display a 120 Hz sia un autentico game changer, ma è senz’altro una cosa sulla quale ci soffermeremo in sede di recensione. Per adesso possiamo dirvi che lo smartphone è un po’ ingombrante e non certo un peso piuma, ma che c’è un suo perché in fondo, con due ampie griglie per lo speaker frontale. Il design richiama abbastanza quello del Nextbit Robin, ma in una scocca comunque più grande ed aggiornata per ospitare le dual camera.

È molto bello però avviare lo smartphone e trovare non solo un sistema stock, ma con Nova Launcher prime pre-installato. Per di più, se questa personalizzazione non vi bastasse, c’è anche un theme store dal quale scaricare temi aggiuntivi, ovviamente in salsa gaming, per personalizzare meglio lo smartphone. Questo è ovviamente solo un assaggio, approfondiremo tutto in sede di recensione, sentitevi liberi di farci qualche domanda nei commenti.

Video

Foto

L’articolo Anteprima Razer Phone: unboxing e prime impressioni (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Razer Phone ufficiale: potente, aggressivo, tamarro e meno caro di quanto pensereste! (foto)

Razer Phone è stato appena annunciato dall’azienda con un evento tenutosi in un iMAX di Londra. Questo per farvi capire quanto quasi tutto di questo smartphone sia “eccessivo”, a cominciare dalla sua presentazione. Casomai vi foste persi di cosa parliamo, diamo subito un’occhiata alla scheda tecnica.

Razer Phone: Scheda Tecnica

  • Schermo: 5,72” IGZO LCD, QHD (1.440 x 2.560 pixel), 120Hz di refresh, wide color gamut, Gorilla Glass 3
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835
  • RAM: 8 GB LPDDR4 a 1.600 MHz
  • Memoria interna: 64 GB UFS espandibile con microSD (con microSD fino a 2 TB)
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel f/1.75 + 13 megapixel con zoom 2X ed f/2.6, dual PDAF, dual tone LED flash
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel f/2.0
  • Connettività: LTE, Wi-Fi ac, Bluetooth 4.2, NFC
  • Batteria: 4.000 mAh con Quick Charge 4+
  • Dimensioni: 158,5 x 77,7 x 8 mm
  • Peso: 197 grammi
  • OS: Android 7.1.1 Nougat

Caratteristiche

Razer, durante la presentazione, ha insistito in particolare su 5 aspetti.

  1. Il primo smartphone al mondo con 120Hz Ultramotion Display. Questo significa niente lag, niente motion blur. “Ultramotion” è in pratica il GSync di Razer. Sincronizza il refresh della GPU con quello del display in modo dinamico. Si tratta di un’ottimizzazione realizzata in collaborazione con Qualcomm, che nessun altro dispositivo mobile ha. Inoltre garantisce un’ottimizzazione dell’autonomia, a dispetto dei 120Hz.
  2. Sul fronte audio, Razer porta audio “cinematico” nel palmo della vostra mano. Dolby Atmos e THX certified sono due motivi di vanto. Due come gli speaker frontali, entrambi con un suo amplificatore, per la massima potenza. Non solo gli speaker suonano bene,ma anche le cuffie, grazie ad un DAC dedicato a 24-bit.
  3. Sul fronte performance abbiamo non solo il più potente processore di Qualcomm, ma ben 8 GB di RAM. Ed ovviamente Razer promette che i benchmark sono tutti dalla sua parte, chiamando in causa direttamente Galaxy S8+. E ciò con temperature contenute come in nessun altro smartphone.
  4. Sul fronte autonomia, i 4.000 mAh di batteria parlano da soli. In più uniti all’ultima versione della ricarica rapida di Qualcomm: Quick Chare 4+, qui al suo debutto. 85% di carica in un’ora, per un pieno il più rapido possibile. In termini numerici, Razer promette 7 ore di gioco ad Hearthstone, giusto epr fare un esempio.
  5. La doppia fotocamera posteriore non ha inoltre uno switch per lo zoom 2x, ma basta zoomare e lo smartphone fa tutto da solo, catturando una foto con entrambe le fotocamere ed ottimizzando così il risultato. Effetto bokeh garantito. Ed entro un paio di mesi arriveranno anche slow motion a 120 fps, panorama, ed altre funzioni.

Infine, giusto per completare il tutto, segnaliamo altre chicche. Anzitutto Nova Launcher Prime Razer Edition, una versione personalizzata del celeberrimo launcher. Abbiamo poi la promessa del passaggio ad Android Oreo nel Q1 2018. Non prestissimo a bene vedere, ma una promessa è una promessa. Il corpo dello smartphone è inoltre in alluminio, mentre il lettore di impronte digitali è sul lato, in stile Sony.

LEGGI ANCHE: La nostra anteprima di Razer Phone

Con Game Booster potete decidere, gioco per gioco, in che risoluzione eseguirlo, con che refresh rate, se abilitare o meno l’anti-aliasing ed anche la frequenza massima della CPU. Razer ha inoltre lavorato con molte software house perché venissero realizzate delle versioni ottimizzate in QHD a 120 Hz dei loro giochi, esclusive ovviamente per il Razer Phone. Tra questi abbiamo Square Enix, Vector Unit, Tencent, Madfinger Games, Bandai NAmco, noodlecacke studios e tanti altri. Tra questi giochi, è stato dato più spazio ad Arena of Valor, un MOBA già disponibile da un paio di mesi su Android ed iOS. Tra gli altri giochi abbiamo Tekken e Final Fantasy XV Pocket Edition.

Infine abbiamo anche il nome del primo gioco in esclusiva per il Razer Phone: Ultra Hunt, disponibile nell’inverno 2018.

Uscita e Prezzo

Razer Phone sarà disponibile dal 17 novembre in Italia per 769€. Un prezzo elevato, ma se ci pensate bene non certo superiore a quello dei più blasonati brand Android (anzi, inferiore), e la sua scheda tecnica non ha certo nulla da invidiare alla concorrenza. Le prenotazioni partiranno già quest’oggi su www.razerzone.com. Per quanto riguarda gli operatori è stata annunciata una partnership con 3, ma non dovrebbe riguardare l’Italia purtroppo, almeno inizialmente.

L’articolo Razer Phone ufficiale: potente, aggressivo, tamarro e meno caro di quanto pensereste! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sfondi Google si aggiorna con nuovi sfondi per arricchire i vostri sfondi (aggiornato: due nuove categorie)

Sfondi è l’app di Google il cui nome dice davvero tutto, o quasi. Lanciata assieme agli smartphone Pixel, l’app è diventata poi disponibile per tutti sul Play Store, e nella giornata di ieri ha ricevuto un aggiornamento che ha fatto una ed una sola cosa: ha aumentato il numero di sfondi disponibili.

Nella piccola galleria qui sotto trovate qualche esempio, mentre il consueto badge per lo store vi permetterà di scaricare gratuitamente l’app e di cambiare sfondo wallpaper quotidianamente ed automaticamente.

Aggiornamento06/05/201 ore 21:25

Ad un paio di giorni dall’aggiornamento di cui sopra, Sfondi Google si arricchisce di due nuove categorie: arte, e colori a tinta unita. Si tratta di un update lato server, quindi non occorre ri-aggiornare l’applicazione, e se la aprirete ora dovreste già vedere le nuove categorie illustrate qui sotto.

Ringraziamo Leonardo per la segnalazione.

L’articolo Sfondi Google si aggiorna con nuovi sfondi per arricchire i vostri sfondi (aggiornato: due nuove categorie) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Galaxy S8 ed S8 Plus, sia Exynos che Snapdragon, si fanno un ultimo giro su AnTuTu prima della presentazione ufficiale

Mancano due giorni alla presentazione ufficiale di Galaxy S8 ed S8 Plus, e giusto per completare continuare l’enorme serie di fughe di notizie degli ultimi giorni, i due top di gamma Samsung hanno fatto una visitina al noto benchmark AnTuTu, svelando non tanto le loro performance, quanto le proprie caratteristiche tecniche.

Al netto quindi del processore (Exynos 8895 da noi, Snapdragon 835 negli USA), abbiamo 4 GB di RAM, 64 di storage, 12 megapixel dietro, 8 MP davanti e Android Nougat. Notate che la risoluzione del display è impostata a 1.080 x 2.220 pixel, che probabilmente sarà il valore di default, ma potrete comunque salire fino a 1.440 x 2.960 pixel. C’è però un errore nel benchmark di Galaxy S8 versione Snapdragon, dove è indicato un regolare full HD, segno che o è tutto un fake o che è appunto un semplice errore.

In ogni caso, di dubbi sulle specifiche dei due top di gamma non ne abbiamo più alcuno, pertanto non ci resta che darvi appuntamento a mercoledì 29 alle ore 17 per la presentazione ufficiale, al netto di altri leak dell’ultima ora. Come bonus, aggiungiamo alla galleria qui sotto anche la foto in copertina, che illustra S7 edge ed S8 Plus fianco a fianco.

L’articolo Galaxy S8 ed S8 Plus, sia Exynos che Snapdragon, si fanno un ultimo giro su AnTuTu prima della presentazione ufficiale sembra essere il primo su AndroidWorld.

Chrome Dev cambia la pagina “nuova scheda” per risparmiare un po’ di spazio

Oltre a lavorare su Chrome Home, Google continua a ripensare anche l’ordinaria pagina “nuova scheda” di Chrome, introducendo una piccola novità in Chrome 59 Dev. Come potete vedere dallo screenshot qui sotto, il logo di Google se ne va, lasciando spazio a tutti i contenuti presenti, che invece non cambiano.

Considerando che la pagina nuova scheda è sempre più densa di contenuti (barra di ricerca, siti più visitati, segnalibri, notizie da leggere ecc.), un risparmio di spazio è senz’altro utile, anche a scapito del logo di Google stesso (che comunque rimane, sotto forma di “G” colorata, nella barra di ricerca).

Se non doveste avere questo design, provate ad abilitare in chrome://flags la voce Google G in New Tab Page omnibox. Trovate a seguire il bottone per il download di Chrome Dev e lo screenshot a riprova di quanto detto.

L’articolo Chrome Dev cambia la pagina “nuova scheda” per risparmiare un po’ di spazio sembra essere il primo su AndroidWorld.

Huawei vuole vendere meno P10 / P10 Plus di P9 / P9 Plus

Nel corso del fine settimana abbiamo riportato che Huawei P9 e P9 Plus hanno venduto 12 milioni di unità, ed è per questo che ci avviciniamo ora con un certo stupore alle stime dell’azienda circa le vendite dei nuovi P10 e P10 Plus.

Richard Yu, CEO di Huawei, ha infatti confermato che l’obiettivo della sua azienda è arrivare a 10 milioni di unità vendute di Huawei P10 e P10 Plus, che sono appunto meno di quanto fatto con i modelli dell’anno passato. Possiamo solo supporre che queste cifre siano “prudenziali“, e/o che si riferiscano solo all’anno in corso, anche se c’è già chi punta il dito contro il prezzo troppo elevato.

A ben vedere, Huawei P10 non è rincarato troppo rispetto al modello precedente (679€ contro 599€), tanto che già adesso, che deve praticamente ancora uscire, lo si trova in offerta allo stesso prezzo dello scorso anno, quindi in fondo non possiamo nemmeno lamentarci più di tanto, anche perché tra tutti i top di gamma di inizio 2017, Huawei P10 è comunque il più economico, ed in certi casi anche di parecchio.

Riusciranno quindi i nuovi P10/P10 Plus a superare le vendite dei loro predecessori? Questo lo scopriremo solo tra qualche tempo, nel frattempo diteci pure se in ascolto dovesse già esserci qualche acquirente della prima ora.

L’articolo Huawei vuole vendere meno P10 / P10 Plus di P9 / P9 Plus sembra essere il primo su AndroidWorld.

HTC One (M8) non si è aggiornato a Nougat

Nella serata di ieri è circolata la notizia che HTC One (M8) avrebbe ricevuto l’aggiornamento ad Android Nougat, ma solo per i modelli brandizzati dall’operatore USA T-Mobile. In realtà non è vero neanche questo, perché un rappresentate di T-Mobile avrebbe affermato che si è trattato solo di un errore.

Tutto è scaturito da una pagina sul sito dell’operatore, che affermava l’imminenza del rollout di Nougat; pagina che è ancora presente, e che è lì dal 24 marzo, nonostante avrebbe ormai dovuto essere corretta per rettificare l’errore. Non sappiamo quindi se T-Mobile abbia nuovamente cambiato idea e pensi invece di rilasciare a breve l’aggiornamento, oppure se la smentita sia stata mal interpretata dalla fonte, o ancora se semplicemente si siano dimenticati di correggere la pagina.

LEGGI ANCHE: La pagina nostra con tutti gli aggiornamenti Android in Italia

Tenete conto che HTC non aveva mai confermato ufficialmente l’aggiornamento a Nougat per One (M8), pertanto si tratta di una questione piuttosto delicata, e sarà importante capire se l’errore di T-Mobile sia nella tempistica o nel modello stesso. Vi faremo sapere se ci saranno novità in merito.

L’articolo HTC One (M8) non si è aggiornato a Nougat sembra essere il primo su AndroidWorld.