Il 2017 è già l’anno più prolifico di sempre per Xiaomi: obiettivo 90 milioni di smartphone spediti

Nelle ultime settimane vi abbiamo riportato l’entusiasmo dei piani alti di Xiaomi per i risultati conseguiti nel corso degli ultimi due mesi, con 10 milioni di smartphone venduti nel solo mese di settembre e altrettanti spediti ad ottobre.

Questo continuo sprint ha già consentito a Xiaomi di eguagliare il proprio record di 71 milioni di smartphone spediti, stabilito nel 2015. Con ancora due mesi per concludere l’anno solare – e che mesi, con le festività natalizie alle porte – il 2017 è ormai già nella storia del produttore cinese come l’anno più prolifico di sempre.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi MIX 2, la recensione

Il nuovo obiettivo, a detta di Donovan Sung, CEO dell’azienda, è di raggiungere quota 90 milioni di smartphone spediti entro il 31 dicembre. Un obiettivo decisamente realistico, visti i risultati di settembre ed ottobre. Insomma, Xiaomi è più in forma che mai e guarda già al 2018 come la prossima occasione per ritoccare nuovamente il proprio record. Quali sorprese vi aspettate da Xiaomi per il prossimo anno?

L’articolo Il 2017 è già l’anno più prolifico di sempre per Xiaomi: obiettivo 90 milioni di smartphone spediti sembra essere il primo su AndroidWorld.

Honor 6X in offerta speciale da Expert a 199€

Expert inaugura la lunga serie di offerte che nel corso dei prossimi due mesi ci accompagneranno verso le festività natalizie, offrendo Honor 6X a 199€ (contro i 249,90€ di listino).

Si tratta dello smartphone dotato di doppia fotocamera posteriore al momento più economico sul mercato italiano, in grado di rendere alla portata di tutti una caratteristica che solitamente è vantata solamente da smartphone di fascia ben più alta. Come vi abbiamo mostrato nella nostra recensione, non dovete aspettarvi una qualità fotografica stellare, tuttavia per la fascia di prezzo attualmente occupata, rappresenta una buona alternativa.

LEGGI ANCHE: Honor 6X è aggiornato ad Android Nougat

L’offerta è già disponibile presso tutti i punti vendita Expert e va ad interessare tutte le colorazioni disponibili per Honor 6X, ovvero oro, argento e grigia.

A Natale, Honor 6X rende felici gli amanti della fotografia da mobile a un prezzo super competitivo

Il primo smartphone dotato di doppia fotocamera a meno di 200€

Milano, 06 11 2017 – Con il Natale alle porte la corsa al regalo è sempre più reale. Le persone a cui pensare sono molte e spesso diventa difficile districarsi tra la scelta del regalo perfetto e il dramma del “ma quanto mi costa”? Honor ed Expert quest’anno hanno deciso di rendere le cose più semplici a chi è costretto a confrontarsi costantemente con questo dilemma.

Nato per unire lo spirito del wanderluster alla passione di chi non sa rinunciare ad immortalare ogni singolo luogo visitato, Honor 6X è lo smartphone ideale per chi ama la qualità e la praticità ad un prezzo competitivo. La doppia fotocamera è l’ideale per dare libero sfogo alla propria creatività catturando i momenti migliori senza il rischio di terminare la carica della batteria. Il regalo dei sogni da scartare sotto l’albero.

 

Honor 6X è disponibile dal 2 novembre in tre colorazioni – oro, argento e grigio – a un prezzo speciale consigliato di €199 in tutti i punti vendita Expert.

 

 

A proposito di Honor 6X

Honor 6x è disegnato per offrire un’esperienza di connettività superiore, consentendo, con una sola ricarica della batteria, di godere di 11.5 ore di video, di 70 ore di musica e di 8 ore di gaming, perfetto per chi, al riparo dal freddo ha programmato lunghissime sfide a Real Racing 3 al caldo del camino o per chi passerò la cena di natale a scattare buffe foto ricordo di tutti i parenti. Uno smartphone ideato per esplorare il mondo, coltivare l’artista che c’è in ognuno di noi e godere di un mondo di musica, giochi e fotografie al massimo livello.

 

Honor 6X è uno strumento progettato cercando l’eccellenza senza dover scendere a compromessi, perfetto per chi non vuole risparmiare sulle prestazioni e fare un regalo davvero speciale.

 

#honor #forthebrave

 

A proposito di Honor

Honor è un internet brand di smartphone e fa parte del gruppo Huawei. È nato per realizzare prodotti ottimizzati per l’uso di internet con prestazioni notevoli per soddisfare le esigenze dei nativi digitali e risvegliare la voglia di azione, stimolare la creatività e permettere ai giovani di realizzare i loro sogni. Honor non ha paura ed è un brand che si differenzia portando una ventata di cambiamento, offrendo agli utenti l’accesso alla migliore e più innovativa tecnologia ad un prezzo estremamente competitivo. Honor, for the brave.

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.hihonor.com/it o seguire Honor su Twitter (@Honor_IT), Instagram (@Honor_italia) o Facebook (www.facebook.com/HonorIT).

L’articolo Honor 6X in offerta speciale da Expert a 199€ sembra essere il primo su AndroidWorld.

Netflix riapre il programma di beta ufficiale sul Play Store (aggiornato: richiuso)

Potreste ricordarvi che, circa un anno e mezzo fa, un programma di beta pubblica dell’app Android di Netflix venne fugacemente pubblicato sul Google Play Store. Anzi, molto fugacemente, visto che pochissimo tempo dopo Netflix tornò sui suoi passi, chiudendolo e rendendolo inaccessibile, probabilmente a causa di un errore in prima battuta. Ora però, a distanza di tutto questo tempo, sembra che sia giunto il momento per aprire ufficialmente al pubblico il programma di beta.

Per chi non ne fosse al corrente, un programma pubblico di beta consente agli utenti aderenti di provare in anteprima le versioni sperimentali di un’app, comprese le nuove funzioni in lavorazione che, col tempo, arriveranno anche sul ramo stabile. La beta di Netflix è aperta ormai da quasi un giorno, quindi questa volta non dovrebbero esserci errori (e, dunque, ripensamenti). Se voleste aderire, potete farlo tramite questa pagina.

LEGGI ANCHE: Netflix attiva il picture-in-picture su Android 8.1

Da notare che, a giudicare dai feedback di alcuni utenti, i dispositivi con bootloader sbloccato potrebbero non riuscire ad installare le versioni beta direttamente dal Play Store. Netflix è solito adottare soluzioni di questo tipo anche per l’app stabile (anche se, di recente, qualcuno ha segnalato il contrario), quindi non ci stupirebbe se fosse così. Qualcuno di voi ha già aderito o aderirà al programma di beta di Netflix?

Aggiornamento06/11/2017 ore 11:15

Netflix a quanto pare non vuole un programma beta “stabile” (scusate il gioco di parole) sul Play Store. Non è infatti più possibile richiedere l’accesso al beta test, e se doveste provarci adesso, tutto quello che otterrete sarà il seguente messaggio:

Grazie per averci comunicato il tuo interesse a diventare tester dell’app Netflix. Abbiamo raggiunto un numero sufficiente di tester del programma, pertanto non accettiamo altri utenti. Gli sviluppatori di app possono stabilire il numero di tester che possono partecipare al loro programma. Quando il programma è al completo, la versione di test non è a disposizione di altri utenti.

Ringraziamo Edoardo per la segnalazione.

L’articolo Netflix riapre il programma di beta ufficiale sul Play Store (aggiornato: richiuso) sembra essere il primo su AndroidWorld.

UC Browser ha superato i 500 milioni di download sul Play Store (video)

Di solito quando si parla di browser, anche su Android, i grandi protagonisti citati più spesso di possono contare sulle dita di una mano. Chrome domina quasi incontrastato, mentre Firefox, Opera e, da poco, Microsoft Edge provano ad assicurarsi il proprio bacino di utenza. Altri concorrenti però si fanno largo tra gli sconfinati meandri del Play Store, uno di questi in particolare sta dimostrando con i numeri di meritare le luci della ribalta.

Si tratta di UC Browser, un web browser appunto che ha da poco tagliato uno straordinario traguardo: i 500 milioni di download sul Play Store. Si tratta di un browser di proprietà del gigante dell’e-commerce cinese Alibaba e, proprio per questo motivo, risulta ben più diffuso in estremo Oriente, che da noi. Tuttavia, anche gli utenti italiani, nel loro piccolo, hanno contribuito a questo eccezionale risultato, come dimostrato dai tanti feedback lasciati sul Play Store.

LEGGI ANCHE: Le ultime novità di Samsung Internet Browser

Per la verità, le recensioni più recenti lamentano quasi tutte un’eccessiva invadenza delle notifiche per le breaking news, che non sarebbero disattivabili dalle impostazioni. Rimane tuttavia un browser completo, dotato anche di un ad blocker, una modalità per Facebook e un download manager integrato. Quanti di voi usano o hanno utilizzato per un periodo UC Browser?


L’articolo UC Browser ha superato i 500 milioni di download sul Play Store (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

OnePlus: tutti i nostri dispositivi sono da sempre accomunati dal jack audio. Quindi anche il 5T?

OnePlus continua a giocare con i suoi fan, pubblicando tweet soltanto apparentemente innocenti e disinteressati, ma che malcelatamente stanno preparando il campo all’imminente annuncio del suo prossimo smartphone di punta, ossia OnePlus 5T.

Nonostante il produttore cinese non si sia mai esplicitamente sbilanciato sul prossimo arrivo di un nuovo dispositivo, la moltitudine di indizi a cui il mondo tecnologia è riuscito a risalire nel corso delle ultime settimane ci portano a guardare con sospetto anche ai tweet più innocui. Come interpretare l’immagine che mostra la presenza del jack audio su tutti gli smartphone OnePlus fin qui commercializzati, se non come una velata promessa che anche 5T non sarà da meno?

LEGGI ANCH: Ecco mezzo OnePlus 5T!

OnePlus dovrebbe interrompere la propria reticenza il prossimo 16 novembre, probabile data di presentazione del nuovo 5T. Il design borderless, il sensore di impronte spostato nel posteriore e il miglioramento al comparto fotografico sono ormai segreti di Pulcinella. Il prezzo invece, secondo voi questa volta a che cifra potrebbe assestarsi?

L’articolo OnePlus: tutti i nostri dispositivi sono da sempre accomunati dal jack audio. Quindi anche il 5T? sembra essere il primo su AndroidWorld.

TWRP ora supporta in versione alpha i nuovi Pixel 2, mentre per Galaxy J7 (2017) arriva la versione stabile

Nonostante il cambio di brand da Nexus a Pixel abbia fatto sposare a Google una filosofia quasi opposta rispetto al passato, i nuovi smartphone prodotti da Big G rimangono gli eredi diretti dei vecchi campioni del modding Android. Proprio per questo, non poteva mancare il supporto da parte di TWRP a Pixel 2 (walleye) e Pixel 2 XL (taimen).

Visto il fresco arrivo sul mercato dei dispositivi targati Google, attualmente la custom recovery TWRP è ancora allo stato di alpha, il che significa ancora molti problemi e mancanze (in particolare, decrittazione, MTP e backup non funzionano correttamente) e la possibilità del solo boot temporaneo. Nel frattempo però, altri tre smartphone, pur meno blasonati, ricevono il supporto stabile da parte di TWRP:

LEGGI ANCHE: Google Pixel 2 XL, la recensione

Vi ricordiamo che, oltre alle varie procedure di installazione manuale, TWRP ha da tempo pubblicato la sua app ufficiale sul Play Store, in grado di guidare anche gli utenti meno esperti all’installazione della custom recovery. Trovate qui sotto il badge contenente il link diretto per il download.

L’articolo TWRP ora supporta in versione alpha i nuovi Pixel 2, mentre per Galaxy J7 (2017) arriva la versione stabile sembra essere il primo su AndroidWorld.

Microsoft Edge potrebbe arrivare su iOS e Android entro la fine dell’anno

Nonostante sia un browser dal look moderno e dalle ottime prestazioni in termini di velocità ed autonomia su Windows 10, non è un segreto che Edge non sia ancora riuscito a far breccia nel cuore degli utenti, ad ormai due anni dalla sua uscita. Uno dei motivi risiede nell’ormai conclamato fallimento della controparte mobile del sistema operativo di Microsoft, ovvero l’unica altra piattaforma su cui Edge è per ora disponibile.

Infatti, è comprensibile che gli utenti siano propensi ad utilizzare lo stesso browser su smartphone e su desktop, per l’estrema comodità di avere ricerche, preferiti e cronologia perfettamente sincronizzati. Con Edge, dopo la lenta fine di Windows 10 Mobile, tutto ciò non è possibile, diventando un deterrente non da poco per il suo utilizzo. Ma ben presto le cose potrebbero cambiare.

LEGGI ANCHE: Il 2018 potrebbe essere l’anno del Surface Phone

Non è una assoluta novità che Microsoft stia pensando di rendere multipiattaforma il suo browser Edge, ma ora – secondo fonti riportate dai colleghi di Frandroid – il colosso di Redmond vorrebbe fare sul serio. Entro la fine dell’anno infatti, Edge potrebbe sbarcare su iOS e Android, integrandosi con la serie di servizi Microsoft già presenti sui due store e al contempo configurandosi come testa di ponte per una più capillare diffusione del browser anche sui PC desktop.

Fintanto che le fonti citate non troveranno conferme più concrete, non è il caso di sbilanciarsi troppo sulla questione, tuttavia non appare un’ipotesi così peregrina, vista la decisa apertura mostrata recentemente da Microsoft verso iOS e Android, parte di una strategia volta a sbarcare il lunario del mobile, pur senza un proprio sistema operativo.

L’articolo Microsoft Edge potrebbe arrivare su iOS e Android entro la fine dell’anno sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Pixel 2 XL non è ancora stato svelato, ma il suo sfondo ufficiale sì: ecco dove scaricarlo (foto)

Mentre la presentazione di Google Pixel 2 e Pixel 2 XL è ormai imminente – tanto che gli ultimi render trapelati lasciano ben poco spazio all’immaginazione – potete già godervi un primo loro assaggio grazie ad uno degli sfondi ufficiali, già disponibile in anteprima per tutti.

L’immagine originale è in risoluzione 1.440 x 2.880 pixel, che va a ricalcare perfettamente la risoluzione QHD+ di Pixel 2 XL, che quest’anno sarà caratterizzato dal rapporto di forma 18:9, sulla scorta di buona parte degli smartphone top di gamma di questo 2017. compresi gli ultimi LG V30 e Xiaomi Mi MIX 2.

LEGGI ANCHE: Le specifiche di Google Pixel 2 e Pixel 2 XL

In attesa di scoprire tutto sui nuovi smartphone di Google, seguendo le notizie che vi riporteremo tempestivamente dall’evento di presentazione di domani 4 ottobre, potete  scaricare lo sfondo a piena risoluzione tramite questo link.

L’articolo Google Pixel 2 XL non è ancora stato svelato, ma il suo sfondo ufficiale sì: ecco dove scaricarlo (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Maze annuncia Alpha X: ora con display 6″ in 18:9, cornici ancora più ridotte e 6 GB di RAM (foto)

Dopo Alpha – che vi abbiamo recensito e tutto sommato apprezzato – Maze ci riprova e lancia Alpha X. Se il primo smartphone della serie era stato un evidente clone di Xiaomi Mi MIX, Alpha X non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di marcare stretto il successore Mi MIX 2, copiandone la principale novità, ovvero l’aspect ratio 18:9, per proporzioni più allungate e quindi una maggior ergonomia a parità di diagonale del display (6″ per Alpha, 6″ anche per Alpha X).

In assenza di dettagli precisi sul SoC montato da Alpha X, la novità principale rispetto al primo Alpha risiede proprio nel display– prodotto da LG e protetto da un Gorilla Glass 5 –ora in risoluzione Full HD+ (1.080 x 2.160 pixel). La superficie frontale occupata dal display, rispetto alle dimensioni generali dello smartphone, a detta di Maze, raggiunge addirittura l’89,6%, forte di cornici più ridotte rispetto al predecessore. Un dato tuttavia che ci sembra un po’ gonfiato, se pensiamo che il dato di Mi MIX 2 si ferma all’80,8% e persino iPhone X e Galaxy Note 8 non superano l’83%.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi MIX 2, la recensione

Rispetto ad Alpha, aumenta anche il quantitativo di memoria RAM, ora 6 GB, e quello della memoria interna, fino a 128 GB. Anche la fotocamera dovrebbe subire un upgrade, passando ad un sensore Sony da 16 megapixel. Attualmente non sono disponibili informazioni precise sul prezzo, mentre la disponibilità è prevista a partire dal mese di novembre 2017.

L’articolo Maze annuncia Alpha X: ora con display 6″ in 18:9, cornici ancora più ridotte e 6 GB di RAM (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Pokémon GO: dall’evento speciale di Halloween potrebbero arrivare ghiotte novità (foto)

Non è un segreto che l’interesse degli utenti verso Pokémon GO – vera mania della seconda parte del 2016 – stia inesorabilmente scemando. Niantic e Nintendo però non vogliono ancora sventolare bandiera bianca e stanno architettando nuovi modi per convincere gli annoiati utenti a rituffarsi nelle avventure dei simpatici mostriciattoli, su tutti l’organizzazione di eventi speciali. Quindi, quale occasione migliore di Halloween per attirare nuova attenzione su Pokémon GO?

Niantic ha infatti confermato un evento speciale per Halloween, che si terrà a ridosso della notte di Jack-o’-lantern. L’anno passato, fu sufficiente aumentare lo spawn rate di Pokémon in tema con la festa, come Gastly e Zubat, per ribalzare in testa alla classifica dei giochi più scaricati su Play Store ad App Store. Quest’anno però, la musica è cambiata e Niantic dovrà impegnarsi molto di più.

LEGGI ANCHE: Le date dei prossimi eventi europei di Pokémon GO

Nel corso del post pubblicato sul sito ufficiale dei Pokémon, si fa esplicito riferimento a nuovi Pokémon da catturare, per riempire i vostri Pokédex. Vien da sé che le novità che ci attendiamo siano di tutt’altra caratura: potrebbe trattarsi di qualche Pokémon bonus particolarmente legato alla festa di Halloween, o addirittura il lancio dell’intera terza generazione di Pokémon, pronta a dare nuova linfa al gioco. Voi che cosa vi aspettate, ma soprattutto che cosa vorreste per convincervi a tornare a giocare a Pokémon GO?

L’articolo Pokémon GO: dall’evento speciale di Halloween potrebbero arrivare ghiotte novità (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.