Ancora piccoli ritocchi per la grafica del Google Play Store: li avete notati? (foto)

Gli sviluppatori di Mountain View non vogliono proprio smetterla di manipolare la grafica del Play Store. Dopo i recenti cambiamenti apportati alla pagina “Le mie app”, alcuni utenti hanno iniziato a segnalare altri piccoli ritocchi per quanto riguarda la home e le altre schermate dello store.

Le app inserite nelle sezioni “Consigliati per te”, “Giochi nuovi e aggiornati” o altre raccolte simili sono ora raggruppate in un’unica scheda orizzontale scrollabile, e lo stesso vale per il banner degli sviluppatori. Espandendo una delle raccolte, si può notare che le app non sono più racchiuse in card individuali, ma le icone e i relativi dati sono “spalmati” sullo sfondo bianco.

Inoltre, quando si inizia ad intallare una nuova app, sulla parte inferiore della pagina compare automaticamente il box “Ti potrebbero anche piacere”, con raccomandazioni su giochi ed app simili a quella appena scaricata.

LEGGI ANCHE: Addio al programma Top developer sul Play Store

Come detto, si tratta di modiche ancora in test, comparse negli ultimi giorni ad alcuni utenti attraverso un aggiornamento lato server. Se anche voi avete ricevuto la nuova grafica ed avete notato ulteriori cambiamenti, fatecelo sapere nei commenti!

L’articolo Ancora piccoli ritocchi per la grafica del Google Play Store: li avete notati? (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Queste sono le prime immagini di OnePlus 5, e non vi piaceranno (ma non è colpa sua) (foto)

Carl Pei, co-fondatore di OnePlus, si è appena fatto scappare quelle che potrebbero essere le prime immagini reali del nuovissimo OnePlus 5. L’utente Suhant Mehta ha pubblicato un paio di scatti in alcuni tweet, dopo aver scovato il dispositivo in una Storia pubblicata su Instagram dal dirigente dell’azienda cinese.

Il dispositivo è apparso avvolto in una dummy box bianca – un case protettivo per nascondere il design reale – dandoci modo di osservare il lato posteriore, dove sono presenti tre fori. Due di questi dovrebbero essere quelli dedicati alla doppia fotocamera, mentre il terzo potrebbe essere riservato ai sensori.

LEGGI ANCHE: OnePlus 5 è già da alcuni rivenditori online

Al di là della “sbadataggine” del buon Pei, di dubbi ce ne sono davvero pochi. Quello che s’intravede in queste foto è proprio OnePlus 5, segno che ormai lo smarphone è già “in prova” nelle mani di alcuni rappresentati dell’azienda. L’arrivo del nuovo top gamma si fa, dunque, sempre più vicino, e a questo punto non vediamo l’ora di scoprire le reali forme di questo dispositivo.

L’articolo Queste sono le prime immagini di OnePlus 5, e non vi piaceranno (ma non è colpa sua) (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Anche a voi Google Now non carica più le schede? Ecco come risolvere

Negli ultimi giorni, alcuni utenti Android hanno avuto dei problemi con Google Now. A quanto pare, all’apertura del servizio non apparivano le solite schede relative a notizie, meteo o altro, ma solo un messaggio di errore del tipo “Failed to load cards”.

Le segnalazioni degli utenti su Reddit e Twitter provengono da dispositivi diversi, sopratutto Pixel e Nexus, e da diverse aree del mondo. Dalle prime informazioni, sembra che il problema sia dovuto ad un test lato server, che ha coinvolto una certa quantità di utenti e ha causato un bug nell’app.

Fortunatamente è già stato trovato un modo per risolverlo. Come potete vedere nell’immagine in galleria, dove vengono illustrati tutti i passaggi, basta andare in “Impostazioni”, “App”, “App Google”, poi premere su “Memoria”, “Gestisci spazio” ed infine su “Cancella i dati di ricerca Google”.

LEGGI ANCHE: Addio al programma Top developer sul Play Store

Fatta questa semplice procedura, tutto dovrebbe tornare di nuovo funzionante. Se anche voi siete stati colpiti da questo bug, fatecelo sapere nei commenti e diteci se il meccanismo per la risoluzione ha fatto il suo dovere.

L’articolo Anche a voi Google Now non carica più le schede? Ecco come risolvere sembra essere il primo su AndroidWorld.

VAIO Phone A costa meno del previsto ma non arriverà in Europa (foto)

Vi ricordate di VAIO Phone A, lo smartphone clone di VAIO Phone Biz ma con sistema operativo Android? Dopo l’annuncio ufficiale risalente a qualche settimana fa, l’ex-marchio appartenente a Sony sta per lanciare il dispositivo nel mercato giapponese.

Sebbene le specifiche non siano certo da top gamma, Phone A è comunque un terminale accattivante, grazie al suo design curato e alla costruzione in alluminio. Ad accrescere maggiormente l’interesse è il prezzo di listino, relativamente basso per uno smartphone del genere: 26,784¥, ovvero circa 216€, che sono quasi la metà rispetto agli oltre 400€ di costo del Phone Biz.

LEGGI ANCHE: Gionee S10 potrebbe arrivare in tre versioni

Purtroppo, come già annunciato in precedenza, difficilmente il nuovo Phone A potrà uscire dai confini Giapponesi, dato che non è previsto il lancio in altri Paesi. Il mercato nipponico è abbastanza particolare, e non è raro che possa accogliere prodotti esclusivi, ma è un peccato che molti prodotti validi non possano essere venduti anche in Europa.

 

L’articolo VAIO Phone A costa meno del previsto ma non arriverà in Europa (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Sfondi Google si aggiorna con nuovi sfondi per arricchire i vostri sfondi (aggiornato: due nuove categorie)

Sfondi è l’app di Google il cui nome dice davvero tutto, o quasi. Lanciata assieme agli smartphone Pixel, l’app è diventata poi disponibile per tutti sul Play Store, e nella giornata di ieri ha ricevuto un aggiornamento che ha fatto una ed una sola cosa: ha aumentato il numero di sfondi disponibili.

Nella piccola galleria qui sotto trovate qualche esempio, mentre il consueto badge per lo store vi permetterà di scaricare gratuitamente l’app e di cambiare sfondo wallpaper quotidianamente ed automaticamente.

Aggiornamento06/05/201 ore 21:25

Ad un paio di giorni dall’aggiornamento di cui sopra, Sfondi Google si arricchisce di due nuove categorie: arte, e colori a tinta unita. Si tratta di un update lato server, quindi non occorre ri-aggiornare l’applicazione, e se la aprirete ora dovreste già vedere le nuove categorie illustrate qui sotto.

Ringraziamo Leonardo per la segnalazione.

L’articolo Sfondi Google si aggiorna con nuovi sfondi per arricchire i vostri sfondi (aggiornato: due nuove categorie) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Samsung Galaxy S8 e S8+ garanzia Italia in offerta a 659€ e 770€ su Puntocomshop

Per la gioia dei futuri acquirenti, vi segnaliamo quello che attualmente è uno dei prezzi più bassi per Samsung Galaxy S8 e S8+ sul mercato italiano. Già nei giorni scorsi vi avevamo segnalato alcune offerte al ribasso, a pochi giorni dalla commercializzazione ufficiale, oggi addirittura si parla di un ribasso di più di 150€ rispetto al prezzo di listino, presso il negozio online di Puntocomshop.

Galaxy S8 garanzia Italia è proposto in offerta in tre colorazioni: quella nera e quella argento a 659€, mentre quella viola a 688,99€:

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8, la recensione (foto e video)

Anche Galaxy S8+ è oggetto di offerte decisamente vantaggiose, sempre proposto in garanzia Italia a 770,19€ per la colorazione viola e a 789€ per quella argento (la colorazione nera risulta attualmente non disponibile):

Chi stava attendendo una buona offerta per accaparrarsi due dei migliori top di gamma del 2017, forse ha trovato pane per i suoi denti. Qualcuno di voi approfitterà di questa offerta?

Ringraziamo Simone per la segnalazione

L’articolo Samsung Galaxy S8 e S8+ garanzia Italia in offerta a 659€ e 770€ su Puntocomshop sembra essere il primo su AndroidWorld.

Gionee S10 potrebbe arrivare in tre versioni: standard, Mini e Plus (foto)

Gionee potrebbe presto lanciare una nuova serie di smartphone nella nuova gamma S10. Anche se S9 è vecchio di soli 6 mesi, i suoi successori dovrebbero essere addirittura tre: S10C, S10B e S10 Plus.

Grazie alle informazioni scovate nel database del TEENAA, sappiamo che S10C – detto anche S10 Mini – dovrebbe avere un display da 5,2″ con fotocamera posteriore singola, mentre S10B – che dovrebbe essere l’edizione standard – potrebbe essere un 5,5″ con dual-cam posteriore.

Il più interessante dovrebbe, però, essere S10 Plus, smartphone da 5,5″ Full HD con doppia fotocamera sia posteriore (16 MP + 8 MP) che frontale (20 MP + 8 MP). Scavando tra le specifiche, scopriamo che il nuovo dispositivo di Gionee dovrebbe montare un processore octa-core a 2,5 GHz, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna espandibile, batteria da 3.450 mAh, lettore d’impronte digitali sul tasto frontale e Android 7.0 Nougat. Per le dimensioni si parla di 155 x 76,8 x 7,35 mm e 178 g di peso, mentre le colorazioni dovrebbero essere due, nero ed oro.

LEGGI ANCHE: Avreste mai pensato di desiderare un phablet Gionee?

Per adesso non ci sono informazioni precise riguardo alle date di commercializzazione e ai prezzi, ma è probabile che l’annuncio ufficiale verrà dato entro le prossime settimane, quando scopriremo anche i nomi definitivi dei tre modelli.

L’articolo Gionee S10 potrebbe arrivare in tre versioni: standard, Mini e Plus (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Kena Mobile propone 600 minuti e 6 GB a 4,99€ al mese, ma non per tutti

Kena Mobile presenta oggi la sua prima offerta speciale in edizione limitata, riservata solo ed esclusivamente ai clienti che effettuano portabilità da Wind, 3 Italia, Lycamobile e PosteMobile.

La nuova promozione Kena Digital Special (Limited Edition), disponibile dal 6 al 15 maggio 2017, costa 4,99€ ogni 30 giorni ed offre:

  • 600 minuti verso tutti
  • 6 GB di traffico dati su rete TIM

Inoltre, è previsto un costo di attivazione di 9€.

LEGGI ANCHE: Kena Mobile: tutto quello che volete sapere su opzioni e servizi

Ricordiamo che, per chi attiva una nuova SIM Kena con questa offerta, il costo complessivo è di 20€, ripartiti nel seguente modo:

  • 5€ di costo di attivazione della SIM
  • 9€ di costo di attivazione di Kena Digital Special (Limited Edition)
  • 4,99€ di costo del primo mese dell’offerta
  • 1,01€ di credito residuo caricato sulla SIM

Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito ufficiale dell’operatore virtuale Kena Mobile a questo indirizzo.

L’articolo Kena Mobile propone 600 minuti e 6 GB a 4,99€ al mese, ma non per tutti sembra essere il primo su AndroidWorld.

L’utente medio usa 30 diverse app ogni mese, ma quelle giornaliere sono solo 9 (foto)

Il nuovo report di App Annie sull’utilizzo delle app su smartphone, aggiornato questa settimana, ci indica un dato ben preciso: gli utenti usano di più i software installati sui loro dispositivo rispetto al passato.

Nel corso del mese, un utente medio usa circa 30 diverse app, che rappresentano il 30-50% delle app complessive installate. La media giornaliera è invece di sole 9 app, cosa che conferma quasi esattamente la proporzione di 30:10 tra le app usate mensilmente e quelle usate giornalmente, già riportata in un’analisi di Nielsen nel 2015.

Per quanto riguarda le nazioni in cui si usano più applicazioni diverse, vincono a man bassa India, Brasile e Cina, mentre l’Italia è fuori dalle prime 10. Leggermente diversa la classifica per il tempo di utilizzo, dove domina la Corea del Sud – oltre 3 ore di utilizzo giornaliero –, con Brasile di nuovo secondo e Messico sul terzo gradino del podio.

Gli utenti iPhone usano più app rispetto a quelli Android, che invece preferiscono di gran lunga i giochi, ma i servizi più usati sono praticamente gli stessi per le due piattaforme: a parte quelle della categoria strumenti, le app più sfruttate sono quelle che riguardano social, comunicazione e produttività.

LEGGI ANCHE: Altri dati negativi per il settore tablet

L’ultima curiosità riguarda il tempo speso nelle top app, ovvero quelle più scaricate. Meno del 20% del tempo di utilizzo complessivo viene passato in questo tipo di app, tra le quali ci sono anche Facebook, WhatsApp e altri servizi famosi, segno che gli utenti fanno un utilizzo abbastanza ampio anche di software meno noti.

Potete trovare ulteriori dati e tabelle riassuntive nelle immagini proposte in galleria o al seguente link, dove si può scaricare l’intero report di App Annie.

L’articolo L’utente medio usa 30 diverse app ogni mese, ma quelle giornaliere sono solo 9 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.