Galaxy S8: ricarica wireless ancora più veloce con la nuova base Qi

ricarica-wireless-energysquare

Ancora novità sul conto dell’attesissimo Samsung Galaxy S8. Sono appena spuntate fuori alcune informazioni sulla nuova tecnologia di ricarica senza fili che potrebbe adottare il prossimo top gamma dell’azienda coreana, ed a quanto pare sarà anche questa al top della categoria.

Grazie al solito leak pubblicato su Twitter da Roland Quandt, scopriamo che la nuova base di ricarica wireless per Galaxy S8 si chiamerà EP-PG950 ed utilizzerà lo standard Qi. Riguardo alla potenza della ricarica, il leaker parla di 15 W (9 V / 1,67 A) per la modalità senza fili, a fronte dei 10 W (5 V / 2 A) di quella standard.

LEGGI ANCHE: Samsung presenta Exynos 8895, il SoC di Galaxy S8

Dunque, ci sono buone notizie per tutti gli utenti che preferiscono sbarazzarsi dei tanti cavi che infestano le nostre case, poggiando comodamente lo smartphone sulla basetta di ricarica. La nuova base Qi per Galaxy S8 dovrebbe essere più veloce di quelle già viste negli anni scorsi per i top gamma precedenti, un’aggiunta forse non fondamentale, ma che farà sicuramente piacere agli appassionati.

L’articolo Galaxy S8: ricarica wireless ancora più veloce con la nuova base Qi sembra essere il primo su AndroidWorld.

MWC 2017: cosa ci aspettiamo e come seguirlo con noi! (video)

mwc-2017

Mobile World Congress 2017 ormai alle porte, e valige quasi pronte (ma chi vogliamo prendere in giro: nessuno di noi ha nemmeno iniziato! – NdR). Ne abbiamo quindi approfittato per realizzare un veloce video riepilogativo, nel quale vi diciamo quali sono gli eventi e gli smartphone più attesi, e soprattutto quali sono i canali in cui seguirci, oltre ovviamente ai nostri tre siti principali.

Quest’anno abbiamo deciso, in pieno “spirito mobile”, di vivere e farvi vivere il MWC in modo diverso, ovvero solo con dispositivi mobili. Tutti i video, i live, le foto e altri contenuti che realizzeremo saranno infatti catturati con smartphone e affini, avvalendoci di quando in quando di gimbal o videocamere a 360° per qualche ripresa più particolare.

Ricordatevi quindi di collegarvi su SmartWorld, MobileWorld e soprattutto AndroidWorld per tutti gli articoli, ma di seguire anche i nostri canali YouTube (SW, MW e AW). Inoltre, su Facebook, oltre ad i soliti contenuti, faremo anche delle dirette Live, delle quali riceverete una notifica se siete follower della pagina. Dulci in fundo, Telegram. Oltre ai nostri bot relativi ai tre siti (@smartworld_bot, @mobileworld_bot e @androidworld_bot), ci sono anche il canale SmartWorld Live, dove pubblicheremo i dietro le quinte e le “anteprime delle anteprime”, ed il nuovo supergruppo MWC 2017, grazie al quale potremo avere un dialogo ancora più diretto ed immediato con voi (vietato spammare, siate bravi, sennò diventa ingestibile).

Questi sono i piani. Come sempre tante cose cambieranno sul momento, ma se ci seguirete come vi abbiamo detto non avrete difficoltà nel rimanere aggiornati anche sulle eventuali novità dell’ultimo minuto.

L’articolo MWC 2017: cosa ci aspettiamo e come seguirlo con noi! (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

WindTre: buoni risultati economici nel 2016, ma si pensa già al futuro

Wind-Tre

La nuova società WindTre, nata dopo la fusione delle due aziende che ne compongono il nome, ha già di che rallegrarsi. Infatti, sono stati appena rilasciati i risultati economici relativi allo scorso anno, i quali mostrano un quadro complessivo più che positivo per l’azienda.

Nel corso dell’anno 2016, il Gruppo WindTre ha registrato un fatturato totale di 6.491 milioni di euro, con un aumento del 1,3% rispetto all’anno precedente. Un’icremento importante, dovuto anche ai ricavi dai servizi mobili, crescicuti dell’ 1,7%, ed anche dall’internet mobile, che ha segnato un 10% in più rispetto al 2015.

Grazie all’unione delle due società, la nuova WindTre è diventata il leader del mercato mobile in Italia, con un totale di 31,3 milioni di clienti, che rappresenta il 37% del market share complessivo. Ma se queste cifre vi sembrano già molto abbondanti, lo scopo dell’azienda è quello di crescere ancora, e pare ci siano grandi piani per il futuro.

Secondo le dichiarazioni dei dirigenti, sono previsti investimenti per circa 700 milioni di euro all’anno per i prossimi 3 anni, più altri 7 miliardi di euro per le infrastrutture digitali. Grazie all’accordo con Open Fiber, WindTre porterà la tecnologia Fiber To The Home (FTTH) in tante altre città italiane, non ancora coperte dalla rete attuale.

LEGGI ANCHE: WindTre: a dicembre rete unica

Possiamo dire che WindTre è partita su basi solide e promette di impegnarsi al massimo per migliorare ancora i suoi risultati. Dunque, si prevedono mesi molto interessanti per il settore degli operatori di telefonia italiani, in attesa di vedere il debutto dell’operatore francese Free Mobile, che potrebbe ulteriormente sparigliare le carte.

L’articolo WindTre: buoni risultati economici nel 2016, ma si pensa già al futuro sembra essere il primo su AndroidWorld.

Novità per Google Fogli, quella più interessante è su Android

fogli-google

Google Fogli, la web app che sfida lo storico nome di Microsoft Excel, è uno dei programmi della suite Drive di BigG. Proprio per questo prodotto, accessibile anche dalle relative app mobile, arrivano interessanti novità. Se lo utilizzate per i vostri fogli di calcolo continuate a leggere.

Partiamo dalle nuove feature che riguardano tutte le piattaforme. Tra queste la rotazione del testo, che adesso potete disporre anche verticalmente (Format-> Text Rotation), il supporto ai formati per la contabilità, oltre a più scelta tra gli stili per i bordi. Sia su iOS che su Android adesso potete trascinare le colonne mentre solo su iOS trovate nuovi suggerimenti di formattazione nella sezione Esplora.

Arriviamo quindi alla funzione più interessante introdotta oggi da Google su Fogli, ovvero il supporto nativo all’uso del mouse su Android. Una bella aggiunta che rende molto più pratico l’uso dell’app, soprattutto da tablet, non trovate?

L’articolo Novità per Google Fogli, quella più interessante è su Android sembra essere il primo su AndroidWorld.

Ecco come potrebbe essere Huawei P10 Lite (aka Huawei Nova Youth Edition)

huawei-p10-lite-nova-youth-edition

Ultimamente si è fatto un gran parlare di Huawei P10 e Huawei P10 Plus, decisamente meno di Huawei P10 Lite, la versione più economica del celebre top di gamma di casa Huawei che potrebbe non essere presente in questa edizione del Mobile World Congress.

D’altronde la società ha di recente lanciato Huawei P8 Lite 2017, e non si sente un gran bisogno dell’ennesima versione Lite in commercio. Sta di fatto che le informazioni che abbiamo raccolto qui di seguito potrebbero appartenere proprio ad una futura versione di Huawei P10 Lite. In Cina il modello debutterà con il nome di Huawei Nova Youth Edition e avrebbe dalla sua un comparto hardware niente male:

  • Schermo: 5,2″ full HD (1.080 x 1.920 pixel) LCS LTPS
  • Processore: Hisilicon Kirin 958 octa core (ARM Cortex-A53) 2,1 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB espandibili tramite microSD
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel (la stessa di Huawei Nova)
  • Fotocamera anteriore: 8 megapixel
  • Batteria: 3.000 mAh
  • SO: Android 7.1.1 con EMUI 5.1
  • Spessore: 7,2 mm
  • Peso: 146 g
  • Colori: bianco, nero, oro, rosa, blu
  • Altro: USB Type-C, lettore di impronte digitali

Le caratteristiche sembrerebbero però essere fin troppo “pompate“, e una configurazione simile apparirebbe in una slide trapelata non molto tempo fa relativa proprio a Huawei P10. È anche possibile che Huawei accantoni momentaneamente la linea Lite a favore della nuova linea Nova. Vedremo se la società svelerà qualcosa in occasione del MWC. Huawei Nova Youth Edition arriverà in Cina a fine marzo ad un prezzo che si aggira intorno ai 289€.

L’articolo Ecco come potrebbe essere Huawei P10 Lite (aka Huawei Nova Youth Edition) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Flashare la ROM Lineage OS non è mai stato così facile, grazie a Lineage Downloader (foto)

lineage-os-final

Chi ha detto che curare il proprio smartphone con una buona dose di modding debba essere un’impresa che porta via tempo e fatica? Se per tenere il vostro dispositivo sempre al passo con i tempi avete scelto la nuova Lineage OS, la ROM nata dalle ceneri di CyanogenMod, potete infatti affidarvi all’applicazione gratuita Lineage Downloader.

Lineage Downloader, come il nome probabilmente vi ha già fatto intuire, è un’app che si occuperà di scaricare ogni volta la build più aggiornata per il vostro dispositivo e, qualora abbiate i permessi di root, perfino di assistervi nel flash di quest’ultima e di altri pacchetti utili come un custom kernel o le Google Apps.

LEGGI ANCHE: 5 tra le migliori app per… il video editing

Lineage Downloader non è uno strumento ufficiale affiliato a Lineage OS, ma nonostante questo sono pochi gli elementi che lo fanno intuire: l’app è infatti caratterizzata da una chiara interfaccia Material e da moltissime opzioni, fra cui spiccano:

  • Presenza di changelog e valutazioni degli utenti alle build;
  • Scelta fra aggiornamenti Delta o interi;
  • Download Google Apps;
  • Flash con zip addizionali e Wipe Cache (opzionale);
  • Flash ad orario programmato (solo versione ad-free)
  • Backup automatico (solo versione ad-free)

Download gratuito

Lineage Downloader è disponibile gratuitamente sul Play Store: potete installarla sul vostro smartphone, e tuffarvi subito nel mondo LineageOS, cliccando sul badge per il download che trovate a seguire. Per 2,32 €, invece, potete acquistare la versione AdFree e sbloccare anche le funzionalità aggiuntive.

Google Play Badge

L’articolo Flashare la ROM Lineage OS non è mai stato così facile, grazie a Lineage Downloader (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ARCHOS 101 Saphir ufficiale: nuovo tablet 2 in 1 rinforzato da circa 170€ (foto)

archos-101-saphir

Archos annuncia un nuovo dispositivo che sarà presente anche in occasione del Mobile World Congress, la celebre fiera legata al mondo mobile che si terrà tra pochissimi giorni a Barcellona. Il dispositivo in questione si chiama ARCHOS 101 Saphir, e si tratta di un tablet piuttosto particolare, un 2 in 1 per la precisione.

Le immagini che lo ritraggono non mostrano la tastiera, vedremo se in fiera sarà possibile provarlo anche in quella configurazione. La scocca rinforzata dovrebbe proteggerlo da cadute fino a metro. Vediamo quali sono le caratteristiche note del dispositivo:

  • Schermo: 10,1″ HD (1.280 x 800 pixel) IPS
  • Processore: MediaTek quad core 1,3 GHz
  • RAM: 1 GB
  • Memoria interna: 16 GB
  • Fotocamera posteriore: 5 megapixel
  • Fotocamera anteriore: 2 megapixel
  • Batteria: 6.000 mAh
  • SO: Android 7 Nougat
  • Altro: GPS, micro HDMI, USB Type-C, IP54

Secondo quanto affermato da Archos, il tablet dovrebbe arrivare in vendita questa estate ad un prezzo che si aggira intorno ai 170€. Nelle prossime settimane Archos rilascerà comunque indicazioni più precise a riguardo. Appuntamento al MWC quindi!

L’articolo ARCHOS 101 Saphir ufficiale: nuovo tablet 2 in 1 rinforzato da circa 170€ (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Qualcomm spinge sulla realtà virtuale con Snapdragon 835 e un kit di sviluppo

qualcomm-final

Il mondo degli smartphone è indubbiamente quello che ha fatto la fortuna dei processori Snapdragon, ma questo non significa che Qualcomm abbia intenzione di limitarsi ad esso: lo Snapdragon 835, che quest’anno darà vita ai principali top di gamma sul mercato, sarà infatti anche protagonista di un esperimento del produttore focalizzato sulla realtà virtuale.

All’interno del suo ultimo processore Qualcomm ha infatti inserito molte caratteristiche che lo rendono perfetto per la realtà virtuale, come sei gradi di libertà per la rilevazione del movimento e una latenza motion-to-photon (ovvero il ritardo che intercorre fra un movimento e lo stesso sullo schermo) ridotta a 15 ms.

LEGGI ANCHE: Samsung C-Lab: ecco i nuovi esperimenti per realtà virtuale ed aumentata

Ora viene però anche il momento di mettere a frutto tutte queste potenzialità, e per farlo il produttore ha realizzato un kit per sviluppatori, che comprenderà un visore equipaggiato con Snapdragon 835 e un software di sviluppo ottimizzato per sfruttarlo al massimo.

Ecco le principali caratteristiche tecniche del visore:

  • Display: WQHD AMOLED 2560×1440;
  • Rilevamento del movimento con sei gradi di libertà relizzato tramite:
    • Due fotocamere monocromatiche con lenti fish-eye (1280×800);
    • Sensore IMU integrato (giroscopio, accelerometro, bussola magnetica;
  • Tracciamento degli occhi: tramite due fotocamere monocromatiche VGA;
  • 4 GB DRAM LPDDR4;
  • 64 GB di memoria interna;
  • Connectività: Wi-Fi, Bluetooth ed USB3.1 type C (per alimentazione);
  • Audio: Integrated Qualcomm Aqstic™ audio codec (WCD9335);
  • Trackpad sul lato destro del visore.

Le potenzialità del visore saranno probabilmente già mostrate nella prossima settimana, in contemporanea alla Game Developers Conference di San Francisco e al Mobile World Congress di Barcellona. Il dispositivo non è purtroppo pensato per il grande pubblico, ma se il kit di sviluppo e l’HMD Accelerator Program (pensato da Qualcomm per facilitare la produzione di prodotti VR) funzioneranno a dovere, presto potremo vederne i risultati in moltissimi nuove alternative per la realtà virtuale.

L’articolo Qualcomm spinge sulla realtà virtuale con Snapdragon 835 e un kit di sviluppo sembra essere il primo su AndroidWorld.

Puccipucci, su Stockisti si festeggia San Valentino con tante offerte! (foto)

stockisti-packaging

Su Stockisti, celebre e-shop dedicato ai prodotti tecnologici, si festeggia San Valentino: avete già pensato a cosa regalare alla vostra dolce metà?

Lo speciale San Valentino di Stockisti riguarda ben 219 prodotti come smartphone, tablet e TV, e di certo farà felice più di qualche innamorato, o puccipucci che dir si voglia.

LEGGI ANCHE: New Balance RunIQ è disponibile all’acquisto

Fateci sapere cosa acquisterete e, qualora foste indecisi, non dimenticate di chiedere consiglio sul Forum di AndroidWorld.it!

testata-categoria

 

L’articolo Puccipucci, su Stockisti si festeggia San Valentino con tante offerte! (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lo smartwatch per runner New Balance RunIQ è disponibile all’acquisto (video)

new-balance-runiq

Appassionati New Balance, raccoglietevi! Risulta finalmente acquistabile lo smartwatch Android Wear realizzato proprio dall’azienda, ossia RunIQ.

Il wearable, che abbiamo conosciuto nel dettaglio qualche settimana fa, sarà comperabile per 299 dollari / 375 euro su Amazon e sul sito web di New Balance. Segnaliamo tuttavia che, purtroppo, New Balance RunIQ è disponibile nella sola colorazione nera e in una sola taglia adatta ai polsi di tutti gli atleti.

LEGGI ANCHE: Android Wear 2.0 e LG Watch Style/Sport verranno presentati con un giorno d’anticipo

Quanti di voi metteranno mani al portafogli per accaparrarsi New Balance RunIQ?

L’articolo Lo smartwatch per runner New Balance RunIQ è disponibile all’acquisto (video) sembra essere il primo su AndroidWorld.