Meizu Pro 6s spunta su Antutu: display fullHD e 4 GB di RAM (foto)

meizu final logo

Mancano ormai pochi giorni alla presentazione, prevista per il prossimo 3 novembre – casualmente lo stesso giorno di quella di Huawei Mate 9 –, ma i rumor sul nuovo Meizu Pro 6s non accennano a placarsi. Così, dopo aver già scoperto il processore e le qualità del comparto fotocamera, oggi diamo uno sguardo più in dettaglio al resto dell’hardware.

Grazie ad uno screenshot di Antutu postato su Weibo, veniamo a conoscenza di alcune nuove informazioni: lo smartphone della casa cinese monterà un display fullHD e un processore Mediatek Helio X25, assistito da una GPU Mali-T880, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna.

LEGGI ANCHE: Meizu M5 certificato in Cina: fino a 6 GB di RAM e Yun OS

Il comparto fotografico sarà composto da una fotocamera da 21 MP sul posteriore e una da 5 MP sull’anteriore. La versione di Android sarà quasi certamente la 6.0 Marshmallow.

Tutto qui per adesso, e non ci sono altre informazioni su batteria e altri componenti chiave. Poco male, perché manca ormai davvero poco al lancio, e siamo quasi pronti a scoprire tutte le caratteristiche che mancano all’appello.

L’articolo Meizu Pro 6s spunta su Antutu: display fullHD e 4 GB di RAM (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Nova Launcher beta attiva le shortcuts per tutti, anche su Android 5.1 e 6.0 (foto e download apk)

nova-launcher-beta-shortcuts-1

Se esiste un uomo al mondo che può rappresentare una sicurezza per tutti gli amanti della personalizzazione su Android, costui è Kevin Barry. Il noto sviluppatore di Nova Launcher sta continuando a lavorare costantemente sulla beta della versione 5.0, e proprio oggi ha rilasciato un nuovo aggiornamento che farà felici tutti coloro che stanno aspettando le novità del Pixel Launcher.

Con la versione 5.0-beta7, anche su Nova Launcher vengono introdotte le shortcuts di Android 7.1, delle piccole opzioni aggiuntive che spuntano fuori tenendo premuta l’icona di un’app sulla schermata home. La cosa fenomenale è che il buon Kevin non solo è riuscito a farle funzionare sull’ultima versione del sistema operativo di Google, ma anche su dispositivi che montano Android 5.1 o 6.0.

LEGGI ANCHE: Pixel Launcher rimarrà un’esclusiva dei nuovi Google Pixel (sì, come no… download apk)

Non contento, nel nuovo aggiornamento Kevin ha aggiunto anche un’opzione per attivare le informazioni meteo nella searchbar, ed ha sistemato ed ottimizzato i piccoli problemi riscontrati nelle precedenti versioni.

Tutto molto bello, dunque, e se volete provarlo anche voi, non vi resta che iscrivervi alla community di Nova Launcher Beta ed installare l’app dal Play Store, o scaricare l’apk direttamente da questo indirizzo.

Google Play Badge

L’articolo Nova Launcher beta attiva le shortcuts per tutti, anche su Android 5.1 e 6.0 (foto e download apk) sembra essere il primo su AndroidWorld.

ZTE Axon 7 Max è ufficiale: phablet medio gamma con tecnologia 3D (foto)

ZTE-Axon-7-Max-1

Dopo i rumor pubblicati qualche settimana fa, oggi è finalmente il giorno della presentazione ufficiale per il nuovo ZTE Axon 7 Max, phablet che prosegue la stirpe dei dispositivi dallo schermo sovradimensionato ma si piazza in una fascia di prezzo che sta ben al di sotto dei top gamma assoluti.

Per farvi un’idea di quello di cui stiamo parlando, potete leggere le caratteristiche tecniche qui di seguito.

ZTE Axon 7 Max: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 6 pollici fullHD (1080 x 1920) con tecnologia 3D
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 625 octa-core a 2 GHz con GPU Adreno 506
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB espandibile con microSD
  • Fotocamera posteriore: doppia da 13 megapixel con autofocus laser
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Batteria: 4.100 mAh con Quick Charge 3.0
  • OS: Android 6.0 Marshmallow
  • Altro: codec audio AK4962, USB Type-C, sensore d’impronte posteriore

LEGGI ANCHE: Lenovo Phab 2 Pro arriverà il 1 novembre, ma intanto ecco il Phab 2

Il dispositivo cinese non eredita molte delle caratteristiche dell’originale ZTE Axon 7, ma presenta qualche particolarità davvero interessante, come il supporto alla rediviva tecnologia 3D per lo schermo e il codec audio AK4962 che migliora la riproduzione di contenuti musicali e vocali.

ZTE Axon 7 Max è già disponibile in pre-ordine in Cina, con spedizioni a partire dal 2 novembre, al prezzo di 443$ circa, ma non si hanno informazioni riguardo ad un’eventuale commercializzazione al di fuori del mercato cinese. Se dovessimo avere ulteriori notizie ve le comunicheremo al più presto, quindi continuate a seguirci sui nostri siti se siete interessati al nuovo ZTE.

L’articolo ZTE Axon 7 Max è ufficiale: phablet medio gamma con tecnologia 3D (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Just Dance 2017 disponibile per Console e PC, si aggiorna anche la companion “Controller” app

Just-Dance-2017-Disponibile

Ubsioft annuncia l’arrivo nei negozi virtuali e fisici di Just Dance 2017, il nuovo capitolo del celebre gioco di ballo che arriverà su Nintendo Wii, Nintendo Wii U, Xbox One, Xbox 360, PlayStation 4, PlayStation 3 e, per la prima volta, anche in formato digitale su PC Windows. Come se non bastasse, Ubisoft ha già annunciato l’arrivo del gioco anche su Nintendo Switch, previsto ovviamente per marzo 2017.

Così come l’anno scorso, anche la versione 2017 di Just Dance potrà fare affidamento su Just Dance Controller App, l’applicazione gratuita per Android e iOS che permetterà di utilizzare gli smartphone Android e iOS come controller di gioco, in modo da poter ballare senza bisogno di altri accessori.

Ci sarà anche Just Dance Unlimited, un servizio di abbonamento in streaming disponibile per console e PC che offrirà più di 200 brani, con accesso a canzoni esclusive anche recenti. Incluso nella versione classica di Just Dance 2017, oltre ai brani che trovate elencati qui di seguito, anche tre mesi di accesso gratuito a Just Dance Unlimited.

Potete già acquistare Just Dance 2017 su Amazon a prezzi variabili, le versioni più datate delle console vanteranno prezzi inferiori. La versione PC Windows è acquistabile a circa 40€ dallo shop virtuale di Ubisoft.

  • “All About Us” – Jordan Fisher
  • “Bailar” – Deorro Ft. Elvis Crespo
  • “Bang” – Anitta
  • “Bonbon” – Era Istrefi
  • “Cake By The Ocean” – DNCE
  • “Can’t Feel My Face”- The Weeknd
  • “Carnaval Boom”- Latino Sunset
  • “Cheap Thrills”- Sia Ft. Sean Paul
  • “Cola Song”- INNA Ft. J Balvin
  • “DADDY” – PSY Ft. CL of 2NE1
  • “Don’t Stop Me Now” – Queen
  • “Don’t Wanna Know” – Maroon 5
  • “Dragostea Din Tei” – O-Zone
  • “El Tiki”- Maluma
  • “Ghost In The Keys” – Halloween Thrills
  • “Groove” – Jack & Jack
  • “Hips Don’t Lie” – Shakira Ft. Wyclef Jean
  • “I Love Rock ‘N’ Roll”- Fast Forward Highway
  • “Into You” – Ariana Grande
  • “La Bicicleta” – Carlos Vives & Shakira
  • “Last Christmas” – Santa Clones
  • “Lean On” – Major Lazer Ft. MØ & DJ Snake
  • “Leila” – Cheb Salama
  • “Let Me Love You” – DJ Snake Ft. Justin Bieber (Ubi Club Reward)
  • “Like I Would” –  Zayn
  • “Little Swing” –  AronChupa Ft. Little Sis Nora
  • “Oishii Oishii” – Wanko Ni Mero Mero
  • “PoPiPo” – Hatsune Miku
  • “RADICAL” – Dyro & Dannic
  • “Run The Night” – Gigi Rowe
  • “Scream & Shout” – Will.i.am Ft. Britney Spears
  • “September” – Equinox Stars
  • “Single Ladies (Put a Ring on It)” – Beyonce
  • “Sorry” – Justin Bieber
  • “Te Dominar” – Daya Luz
  • “Tico-Tico no Fubá” – The Frankie Bostello Orchestra
  • “Watch Me (Whip/ Nae Nae)” – Silentó
  • “What Is Love” – Ultraclub 90
  • “Wherever I Go” – OneRepublic
  • “Worth It” – Fifth Harmoney Ft. Kid Ink

Just Dance Controller App

App-Store-badge

Play-Store-badge

Just Dance 2017

L’articolo Just Dance 2017 disponibile per Console e PC, si aggiorna anche la companion “Controller” app sembra essere il primo su AndroidWorld.

Twitter chiuderà Vine nei prossimi mesi

vine-cover

Twitter non se la passa bene e non è affatto una novità: proprio oggi è stato annunciato che la società licenzierà il 9% del personale, ma le cattive notizie per i fan dell’azienda non sono finite. Come annunciato su Medium, infatti, Twitter chiuderà Vine nei prossimi mesi.

La compagnia ha precisato che non cancellerà alcun Vine e permetterà a tutti gli utenti di scaricare i propri filmati; inoltre, il sito verrà mantenuto attivo per permettere a tutti di continuare ad accedere all’immenso catalogo di brevi video.

LEGGI ANCHE: #WeAreTwitter: e se fossero gli utenti a comprare Twitter?

Twitter aveva comprato Vine nel 2012, quando l’app non era ancora stata lanciata: col tempo, i filmati di 6 secondi sono diventati estremamente famosi in rete, grazie ad alcuni divenuti virali. Ma Vine non ha portato grande valore aggiunto per Twitter, i co-fondatori hanno lasciato l’azienda da tempo e l’app è diventata sempre meno popolare da quando, nel 2013, Instagram ha introdotto la possibilità di caricare i video.

Non sappiamo quante delle persone licenziate facessero parte del team di Vine e come proseguirà la chiusura di questo popolare servizio: tuttavia, è ormai ufficiale, nei prossimi mesi l’app verrà abbandonata e Vine verrà chiuso.

L’articolo Twitter chiuderà Vine nei prossimi mesi sembra essere il primo su AndroidWorld.

Lenovo Phab 2 Pro arriverà il 1 novembre, ma intanto ecco il Phab 2 (foto)

lenovo-phab-2-7

Annunciata lo scorso giugno, la famiglia Phab 2 di Lenovo doveva arrivare sul mercato già a settembre. Dopo averne ritardato l’uscita, è la stessa società cinese a comunicarci oggi la disponibilità dei suoi prodotti: il Lenovo Phab 2 Pro, il primo dispositivo consumer dotato di tecnologia Tango sviluppata da Google, sarà disponibile dal 1 novembre per il mercato americano, mentre la versione Phab 2 normale è già disponibile in pre-ordine.

Il Lenovo Phab 2 somiglia molto al fratello maggiore, ma ha un hardware da medio gamma. Se volete leggere in dettaglio tutte le caratteristiche tecniche, ecco qui un piccolo riassunto.

Lenovo Phab 2: caratteristiche tecniche

  • Schermo: 6,4” HD
  • CPU: Mediatek MT8735 quad-core a 1,3 GHz
  • RAM: 2 GB
  • Memoria interna: 16 GB espandibile
  • Fotocamera posteriore: 13 megapixel
  • Fotocamera frontale: 5 megapixel
  • Batteria: 4.050 mAh
  • Dimensioni: 175 x 89,5 x 5,5 mm
  • Peso: circa 225 grammi
  • OS: Android 6.0 Marshmallow

Il Lenovo Phab 2 è già disponibile ad un prezzo di 199,99$ per il mercato americano, e se volete saperne di più potete visitare il sito ufficiale a questo indirizzo.

LEGGI ANCHE: Google ci fa vedere perché Tango è una tecnologia rivoluzionaria (video)

Come potete notare, anche se le caratteristiche sono molto interessanti per la sua fascia di prezzo, manca proprio il pezzo forte della famiglia, ovvero la tecnologia Tango, che sarà equipaggiata solo sul modello Pro. Se il Phab 2 è stato l’antipasto, non vediamo l’ora che sia il 1 novembre per scoprire la portata principale e dare il benvenuto al primo Tango smartphone della storia.

L’articolo Lenovo Phab 2 Pro arriverà il 1 novembre, ma intanto ecco il Phab 2 (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Rinnovo frequenze: ecco cosa ha in mente il Governo per le bande a 900 e 1.800 MHz

antenna-operatori-telecomunicazioni

Il prossimo 30 giugno 2018 scadranno le concessioni statali per l’utilizzo delle bande di frequenza a 900 e 1.800 MHz assegnate agli operatori di telecomunicazioni: l’idea, inserita nella bozza della Legge di Bilancio, è quella di estendere la concessione pagando un importo forfettario.

Tale importo, del valore complessivo di 1,8 miliardi, dovrebbe rappresentare nel 2017 lo 0,11% del PIL; di contro, quando nel 2011 vennero battute all’asta le frequenze attualmente utilizzate dallo standard LTE in Italia, lo Stato incassò 3.945.295.100 di euro.

LEGGI ANCHE: Fusione Wind-3 Italia: anche AGCOM dà il via libera

Una volta pagata la propria parte, le compagnie telefoniche potranno dormire sonni tranquilli fino al 2029: nessun altro operatore (eccetto Free Mobile, ma è un caso a parte) potrà richiedere nuove concessioni per le frequenze, mantenendo così lo status quo.

L’articolo Rinnovo frequenze: ecco cosa ha in mente il Governo per le bande a 900 e 1.800 MHz sembra essere il primo su AndroidWorld.

Striscia led Xiaomi, la nostra prova (foto e video)

Xiaomi-striscia-led-14

Con la sua controllata Yeelight, Xiaomi è da tempo nel mondo dell’illuminazione smart. Abbiamo già provato la lampadina, la lampada da letto e ora proviamo la striscia led multicolore. Si tratta di una striscia led flessibile della lunghezza di 2 metri a cui si aggiungono gli oltre due metri aggiuntivi di cavo con tasto per l’accensione.

La striscia come detto è flessibile a ha già una striscia di collante per applicarla rapidamente senza necessità di acquistare altro. Sul cavo troviamo il tasto per l’accensione e l’alimentatore da parete è abbastanza compatto ma con presa cinese (basta un piccolo adattatore per risolvere il problema). Premendo il tasto è possibile accendere i led e tenendolo premuto sarà possibile ruotare fra i suoi 16 milioni di colori. Ma è con l’applicazione che il divertimento ha inizio.

Xiaomi striscia led - 10

Con l’app ufficiale Yeelight (per Android e iOS) è possibile associare la propria striscia led alla propria Wi-Fi domestica per controllarne ogni funzione. Potrete quindi usare una delle molte modalità. Quelle basilari sono quelle in cui potrete scegliere il colore e l’intensità, oppure scorrere solo nella scala dei colori chiari (bianco e giallo) se volete una luce più naturale. Le altre modalità offrono diverse possibilità: con Snap potrete impostare un colore catturato dalla fotocamera, mentre con Scene potrete scegliere fra varie scene predefinite, come quelle per la lettura o per creare un ambiente romantico. Altre scene possono essere create manualmente.

La modalità Flow invece vi permette di far ruotare vari colori alla velocità che preferite. Dalle impostazioni potrete poi decidere un timer per lo spegnimento o per programmare accensione e spegnimento ad orari predefiniti. Simpatica infine la modalità Music Mode che permette di far cambiare la luce a tempo di musica, anche se ci sarà un minimo di lag più o meno fastidioso a seconda del caso.

Xiaomi striscia led - 6

Se invece di utilizzare l’app Yeelight utilizzerete invece Mi Home potrete integrare questa striscia led con gli altri sistemi di Xiaomi e creare programmi di vario tipo o accorpare più luci fra loro, perdendo qualche modalità (come quella musicale).

La striscia led di Xiaomi viene venduta da Gearbest a 38€, un prezzo molto interessante, per un prodotto che ha molteplici possibilità di utilizzo.

Siete avvisati: dopo la prima ne vorrete sicuramente comprare altre!

L’articolo Striscia led Xiaomi, la nostra prova (foto e video) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Google Calendar si aggiorna e aggiunge un widget con vista mensile (foto)

google-calendar-widget

Arrivato alla versione 5.6.2, Google Calendar aggiunge finalmente una di quelle piccole funzioni tanto desiderate dagli utenti, ma che finora mancava: un widget calendario con vista mensile da aggiungere sulla propria homescreen.

Il widget è pensato per un griglia 4×5, come quella del launcher di Google, ma si adatta bene anche alla dimensione 4×4 ed è possibile espanderlo in lunghezza e in larghezza fino ai bordi dello schermo.

La schermata mostra la stessa identica vista dell’app, con tutti gli eventi del mese corrente, indicato in alto a sinistra, ma è possibile navigare indietro o in avanti nel tempo grazie alle due freccette in alto a sinistra.

LEGGI ANCHE: Utilizzando eDiary, il vostro diario scolastico vi sembrerà un pezzo da museo

Da segnalare anche che Google Calendar è già dotato di icona dinamica, che segna il giorno corrente nella home e nel drawer, e delle shortcurs per Android 7.1, per un rapido accesso alle funzioni più comuni.

L’aggiornamento è già disponibile sul Play Store e dovrebbe presto arrivare su tutti i dispositivi che hanno installato Google Calendar. Se ancora non l’avete fatto, potete scaricare l’app dal seguente link.

Google Play Badge

L’articolo Google Calendar si aggiorna e aggiunge un widget con vista mensile (foto) sembra essere il primo su AndroidWorld.

Volete rispondere ai messaggi di Allo da PC? Usate Pushbullet!

pushbullet

Pushbullet sa bene quali sono le carenze di Allo, in particolare l’assenza di una controparte desktop, e per cercare di anticipare Google, che si spera prima o poi voglia rimediare, ha aggiunto il supporto ad Allo in Pushbullet per Android; in questo modo potrete rispondere da PC ai messaggi ricevuti sul vostro smartphone.

È sufficiente scaricare Pushbullet su Android, abilitare il mirroring delle notifiche dopo aver fatto login nell’app, ed installare l’estensione PC di Pushbullet sul vostro desktop, e il gioco è fatto.

LEGGI ANCHE: Google Allo 2.0: novità e download apk

A questo punto, all’arrivo di una notifica di Allo su Android, avrete la copia speculare su PC, dal quale potrete comodamente rispondere.

L’articolo Volete rispondere ai messaggi di Allo da PC? Usate Pushbullet! sembra essere il primo su AndroidWorld.